Collegio

Collegio

26 settembre 2017 / News

Cocktail, vino e cucina romana: è la ricetta vincente di Collegio, una nuova formula per rilanciare i locali old style, a due passi da Montecitorio.

L’ambiente rievoca lo stile delle vinerie di inizio Novecento rivisitato in chiave contemporanea.
L’interior design è firmato dallo studio Dacomo & Leonardi, mentre per la progettazione illuminotecnica il partner è Forme di Luce.

Il colpo d’occhio è notevole, nel locale c’è un grande bancone di legno e marmo rosso di Verona circondato da sgabelli, tavoli in rovere e sedute in cuoio, soppalchi e scaffalature in ferro, e grandi specchi che amplificano gli spazi e lo stile architettonico. Le luci, da noi progettate, evidenziano ed enfatizzano i dettagli, per un’atmosfera magica che regala ai commensali un’esperienza di qualità a 360°.

L’idea di Collegio nacque circa due anni fa, ma la storia inizia due generazioni prima. Quando nel 1967 Dino Santarelli crea Casale del Giglio, la sua famiglia aveva già dato vita alla famosa “Vini e Olii” in Piazza Capranica, che oggi ospita Collegio. Fu Berardino Santarelli, il nonno di Dino e originario di Amatrice, a creare nel 1914 quella che sarebbe diventata un’azienda proficua e storica.

Un wine & cocktail bar che rende omaggio alle origini della famiglia e che vuole promuovere le eccellenze agroalimentari locali.

Anche Repubblica, ha dedicato un articolo a questo meraviglioso luogo indissolubilmente legato al territorio e alla sua storia.

Apri galleria
categoria:News